Ritrovata una rara libellula: Coenagrion mercuriale (Charpentier, 1840).

L'Azzurrina di Mercurio (Coenagrion mercuriale Charpentier, 1840) è una delle specie di libellule più minacciate del nostro paese. Il nome fa riferimento al caratteristico disegno presente sul secondo segmento addominale dei maschi che ricorda l'elmo di Mercurio. La specie risulta segnalata in Piemonte ed in quasi tutte le regioni dell'Italia centro-meridionale (manca in Abruzzo, Molise e Sardegna) ma negli ultimi anni è andata incontro ad una drastica diminuzione. Per questo motivo la specie è inserita nell’Allegato II della Direttiva Habitat e nella Lista Rossa delle specie a rischio di estinzione IUCN dove viene valutata come prossima alla minaccia (NT). La sua presenza nell'area del Matese è stata da noi accertata solo lo scorso anno (2018) quando un solo individuo fu osservato nei pressi di un canale nei campi che circondano Piedimonte Matese. Successive ricerche nella zona non portarono a nessun risultato. Le foto testimoniano la scoperta avvenuta l'11 maggio scorso di una nuova preziosa stazione nei pressi di un piccolo canale affluente del Volturno. Anche in questa occasione è stato osservato un singolo individuo.

 

 

 

Please reload

In primo piano...

Uccelli del Matese: il gheppio.

November 7, 2019

1/10
Please reload

April 30, 2019

Please reload

Articoli recenti
Archivio
Please reload

Cerca per tags