Un museo delle farfalle a Guardia Sanframondi.

E' stato inaugurato il 18 agosto scorso nel comune di Guardia Sanframondi (BN) il nuovo museo delle farfalle, uno spazio espositivo appositamente realizzato dall'Amministrazione Comunale per ospitare la prestigiosa collezione di lepidotteri "Pascasio Parente", pregevole raccolta di elevato valore scientifico.

 

L'autore

Pascasio Parente (1897-1979) nacque a Guardia Sanframondi e condusse l'intera vita nel suo paese natale dove esercitò la professione di avvocato divenendo, in ambito provinciale, un noto penalista del suo tempo. Dal 1934 al 1940 fu podestà di Guardia, partecipò come ufficiale dei bersaglieri alla prima ed alla seconda guerra mondiale nonché alla campagna di Libia dalla quale tornò in Italia ferito. L'amore per i lepidotteri, ereditato dalla madre, lo accompagnò per gran parte della sua esistenza durante la quale raccolse migliaia di esemplari in parte personalmente e in parte grazie all'ausilio di corrispondenti sparsi in diverse regioni del pianeta. Egli stesso si definiva un "amatore", non possedeva infatti una preparazione scientifica da entomologo professionista ma questo non gli impedì di escogitare tecniche per la preparazione, la conservazione e l'esposizione degli esemplari decisamente nuove per il suo tempo. Una delle caratteristiche più innovative della sua collezione consiste nella possibilità di osservare gli animali a 360° senza l'utilizzo di alcuno sfondo.

 

[Sopra: alcune delle cassette entomologiche esposte]

 

La collezione

La moglie e i figli del Parente donarono la collezione al comune di Guardia Sanframondi nel 1990. Essa consta di 54 cassette entomologiche osservabili da entrambi i lati che ospitano oltre 1000 esemplari di insetti. A farla da padrone sono i lepidotteri ma sono presenti anche coleotteri, emitteri, odonati, aracnidi ed alcuni rettili. Le bacheche sono ordinate in base alla provenienza degli esemplari esposti: la visita al museo consente di osservare sia specie dell’entomofauna italiana sia specie provenienti da diverse aree geografiche del pianeta. L’intera collezione è stata sapientemente restaurata da Francesco Parisi prima di essere inserita nel nuovo spazio espositivo.

 

[Sopra: Melanargia arge, specie presente anche sul Matese; sotto: la sala che ospita la collezione]

 

 

Il museo

La struttura si trova in via Pietralata nel centro storico di Guardia Sanframondi. Gli ambienti sono disposti su due piani: al piano terra si trova l’ampia sala climatizzata che ospita la collezione Parente. Al primo piano è stata realizzata una sala proiezioni in cui vengono proiettati filmati in 3D sulla biologia delle farfalle ed è inoltre stata allestita una mostra fotografica permanente sui lepidotteri del Matese con alcuni dei migliori scatti del sito MateseNostrum che ritraggono alcune delle specie più rappresentative del nostro territorio riprese nel loro ambiente.

Per visitare il museo occorre prenotarsi all’ufficio informazioni del Comune: tel. 0824817444.

 

[Sotto: alcuni scatti della mostra fotografica permanente]

 

 

 

Please reload

In primo piano...

Italohippus albicornis (La Greca, 1948), specie endemica del Matese.

November 14, 2019

1/10
Please reload

April 30, 2019

Please reload

Articoli recenti
Archivio
Please reload