• di Luigi Atzeni

Alife: Il Mausoleo degli Acilii Glabriones

Il mausoleo è un sepolcro di eccezionale monumentalità, generalmente costruito per conservare il corpo di un grande leader o un personaggio importante.

Il Mausoleo di Alife è dedicato alla famiglia degli Acilii Glabriones, è situato fuori le mura presso Porta Napoli e risale al I sec. d.C.

E’ a pianta circolare e ha gli sviluppi proporzionali del Pantheon di Roma: lo spazio interno può contenere una sfera del diametro di 9 metri. La poderosa volta emisferica è sostenuta da un tamburo nel cui spessore, all’interno, sono incassate 8 nicchie cieche a base rettangolare e rivestite in mattoni.

[Interno del Mausoleo]

L’esterno era interamente rivestito di bianco calcare e presentava arcate cieche al di sotto del cornicione della cupola. All’altezza di circa 2 metri dall’attuale piano di calpestio, è presente una cornice in pietra che appare sospesa essendo stati asportati i blocchi sottostanti. Resta qualche traccia delle nicchie che un tempo si alternavano a quelle interne. Il piano di calpestio attuale è più alto di circa 2 metri rispetto a quello originario.

[Ricostruzione del piano di calpestìo attorno al Mausoleo (disegno prof. Alessandro Parisi)]

Ha un diametro di 9,20 metri, una circonferenza di 28,88 metri ed occupa un’area di 66,44 mq. L’altezza esterna è di 10 metri, quella interna di 9 metri.

In passato l’edificio fu trasformato in chiesa (consacrata a San Giovanni), ma nel 1939 fu oggetto di un provvidenziale restauro ad opera del prof. Amedeo Maiuri che lo riportò per quanto possibile alle sembianze originarie.

[Esterno del Mausoleo]

Vai alla galleria fotografica

In primo piano...
Articoli recenti
Archivio
Cerca per tags
Seguici su
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

MateseNostrum

Briofite del Matese

Flora del Matese

  • Wix Facebook page
  • Instagram Social Icon

Instagram

 

Licheni del Matese