Escursioni 2021

12 Gennaio - Monte Raspato (1.248 m)

Difficoltà: T (Turistico, adatto a tutti), nei mesi invernali in presenza di neve è tuttavia necessario un minimo di preparazione e abbigliamento adatto.

Distanza: 4,78 Km

Tempo di percorrenza: 2h

Percorso panoramico lungo il sentiero "Le Macchie", antichissima via di collegamento tra S. Gregorio ed il lago Matese, utilizzato per secoli dai pastori per raggiungere i pascoli. Lungo il percorso il caratteristico fontanile denominato "Acqua nevera". Il punto di partenza si raggiunge lungo la SS 158 dopo aver superato San Gregorio Matese voltando a sinistra all'incrocio in prossimità della chiesetta di S.Croce (località Nocenole).

13 Gennaio - Valle dell'Esule

Difficoltà: E (Escursionistico).

Distanza: 4,7 Km.

Tempo di percorrenza: circa 3 h per l'intera escursione (soste comprese).

Dislivello: 350 m

L'Esule è un ampio pianoro posto a circa 1300 m di quota al centro del quale si trovano un piccolo rifugio ed un fontanile. Il nome del luogo è legato ad una leggenda che ha come protagonista una certa principessa Jole che dopo aver perso il suo amato Fosco, morto in battaglia, abbandonò la sua casa e prese a vagare tra le montagne (per questo fu detta l'esule) fino a lasciarsi morire per il freddo e gli stenti. Secondo la leggenda il suo corpo fu ritrovato allo sciogliersi della neve proprio nel pianoro che da lei prese il nome. 

18 Gennaio - Forre di Lavello

Difficoltà: T (Turistico, adatto a tutti)

Tempo di percorrenza: 2h

Suggestivo percorso ad anello che costeggia il canyon scavato nei millenni dal fiume Titerno ai piedi del monte Cigno, a metà strada tra i comuni di Cerreto Sannita e Cusano Mutri. Lungo il percorso è possibile visitare diverse grotte: Grotta dei Briganti, Grotta delle Fate e Grotta dell'Elefante (quest'ultima più che una grotta è una rientranza nella parete rocciosa che prende il nome da una stalattite che ricorda la testa dell'animale).

1/30

19 Gennaio - Piscina Cul di Bove

Difficoltà: E (Escursionistico).

Distanza: 4 Km.

Tempo di percorrenza: circa 2 h per l'intera escursione (soste comprese).

Dislivello: 150 m

Breve escursione in faggeta, con partenza dal passo del Perrone, nel cuore dell'Oasi WWF di Guardiaregia-Campochiaro. L'area è nota soprattutto per l'ingresso, nelle vicinanze, della più profonda grotta del Matese: l'abisso Pozzo della Neve che con i suoi 1.048 m è la decima grotta in Italia per profondità.

1/37

6 Febbraio - Campo Figliolo

Difficoltà: E (Escursionistico).

Tempo di percorrenza: 2,40 h

Distanza: 8,33 Km

Dislivello: 465 m

Escursione al Campo Figliolo raggiunto questa volta utilizzando una via di accesso differente e meno impegnativa rispetto al "Sentiero delle Fate" (vedere escursione del 12 giugno 2016).

 

16 Febbraio - Fosso dell'Esule

Difficoltà: E (Escursionistico).

Le sorgenti che nascono sul pianoro dell'Esule (vedi escursione del 13 gennaio) alimentano un torrentello che, dopo aver attraversato il pianoro stesso, precipitano con un notevole salto in una piccola forra denominata Fosso dell'Esule. Qui l'acqua dà origine ad una spettacolare cascata prima di immettersi nel lago Matese alcune centinaia di metri più a valle. La fine dell'inverno è il periodo migliore per visitare questo spettacolo della natura: con lo scioglimento delle nevi il torrente raggiunge la sua portata massima e le basse temperature spesso impreziosiscono la cascata di magnifiche "sculture" di ghiaccio. Il Fosso dell'Esule è facilmente raggiungibile   sulla sponda settentrionale del lago Matese.

20 Febbraio - Il Pianellone

Difficoltà: T (Turistico, adatto a tutti).

Tempo di percorrenza:circa 1 h e 30'.

Dislivello: 150 m

Il "Pianellone" (1390 m) è una delle conche carsiche più ampie del Matese. Al limite meridionale del pianoro si trova un terrazza naturale che offre una spettacolare vista sul sottostante lago Matese. Il sentiero con partenza dal rifugio Monte Orso (1350 m), agevole e segnato, presenta un alternarsi di brevi salite e discese all'interno di magnifiche faggete e diviene pianeggiante una volta raggiunto il pianoro.

25 Febbraio - Valle del Torano e Piana Le Grassete

Difficoltà: EE (Escursionisti esperti).

Tempo di percorrenza: circa 5 h e 30'.

Distanza: 14,7 Km.

Dislivello: 558 m

Percorso ad anello con partenza da Piedimonte Matese attraverso la forra del Torano fino all'imbocco di Valle Orsara. Da qui proseguendo lungo la valle fino alla piana "Le Grassete". Per il ritorno, passando per Castello del Matese abbiamo utilizzato l'antica mulattiera Piedimonte-Castello. Escursione consigliata ad escursionisti con esperienza per la distanza notevole, inoltre il passaggio del "Malopasso" nella Valle del Torano presenta punti esposti piuttosto impegnativi.

28 Marzo - Valle del Lontro

Difficoltà: EE (Escursionisti esperti).

Tempo di percorrenza: circa 2h  dalla partenza all'arrivo (3h e15' per l'intera escursione).

Distanza: 7 Km

Dislivello: 720 m

1/66

5 Aprile - Da Piedimonte al lago Matese

Difficoltà: EE.

Distanza: 21,4 km

Tempo di percorrenza:  7 h e 46'.

Dislivello: 1356 m

Raggiungere il lago Matese utilizzando gli antichi sentieri che per secoli sono stati le uniche vie di collegamento tra la pianura alifana e i pascoli dei monti: un viaggio sulle orme dei nostri antenati. Da Piedimonte Matese è stata utilizzata la mulattiera che dalla parte alta della cittadina conduce a Castello del Matese. Da qui il percorso sebbene segnato diventa poco evidente perchè in parte cementato o asfaltato ed il sentiero viene in più punti attraversato dalla Strada Statale 158. Superato San Gregorio Matese dal passo di Santa Croce si imbocca l'ampio sentiero a gradoni (le Macchie) che conduce al monte Raspato per poi scendere sulla sponda sud del Lago Matese attraversando le magnifiche faggete del "Parco D'Amore".

Briofite del Matese

Flora del Matese

  • Wix Facebook page
  • Instagram Social Icon

Instagram

 

Licheni del Matese