La ricerca floristica è un'attività che richiede tempo e costanza. Per avere un quadro complessivo delle specie presenti in un'area vasta ed eterogenea come il Matese è necessario esplorare ogni zona più volte e in diversi periodi dell'anno perchè come scriveva il botanico  Nicola Terracciano: "Il campo della natura è sì vasto, che assai volte gli oggetti che meritano di essere meglio studiati sfuggono, e niuno, segnatamente in fatti di scienze Naturali, può esser mai certo e sicuro di aver bene investigato una contrada, anche ristretta, e di essere giunto al caso di conoscere minutamente e bene tutto ciò che in essa naturalmente si trova."

Buona parte delle piante erbacee sono annuali: il loro intero ciclo vitale si completa nel corso di una sola stagione. Talvolta il ciclo completo si compie nel giro di poche settimane, dopodiché le piante muoiono lasciando ai semi il compito di superare l’inverno e garantire le generazioni future per cui è necessario cercarle nell'arco di tempo in cui sono in vegetazione e mostrano tutti i caratteri utili per determinarle.

Con le piante perenni che vivono per più anni non sempre le cose sono più semplici: molte hanno dimensioni minuscole, altre come alcune bulbose e le orchidee spontanee si rendono visibili solo al momento della fioritura e poi scompaiono sotto terra fino alla primavera successiva. Epipogium aphyllum, la cosiddetta orchidea fantasma, può scomparire anche per diversi anni rendendo impossibile in assenza di fiori la sua individuazione anche nelle zone in cui era stata osservata in precedenza. Alcune specie vivono in aree peculiari molto ristrette, talvolta pochi metri quadrati e non è possibile osservarle altrove. Sulle vette più alte, coperte dalla neve per buona parte dell’anno, la bella stagione dura pochi mesi. Nelle specie che vivono in questi ambienti estremi spesso anche il periodo di fioritura è molto breve perché le piante devono affrettarsi a produrre e far maturare i semi prima che la neve faccia ritorno. L'inizio della fioritura è regolato dallo scioglimento della neve e da un anno all'altro può essere anticipato o ritardato anche di tre o quattro settimane. Queste piante spesso vivono in luoghi inaccessibili o raggiungibili solo dopo ore di cammino e accade non di rado di arrivare nei siti in cui crescono con l’intento di fotografarle e scoprire che non c’è ancora un fiore aperto e che bisognerà ripetere il viaggio (se se ne avrà il tempo e se le condizioni atmosferiche lo consentiranno) o peggio, che la fioritura è già terminata e che bisognerà ritentare l’anno successivo. Tuttavia c’è da dire che molte scoperte avvengono semplicemente per caso, quando si ha la fortuna di trovarsi al posto giusto nel momento giusto, per questo motivo la nostra presenza costante sul territorio in molte occasioni si è rivelata di fondamentale importanza.

Ma quante sono le entità vegetali che vivono sul Matese? L’elenco floristico per l’intero territorio del massiccio in base ai dati disponibili risulta costituito da 1243 entità (Santangelo et al., 2008). Le nostre ricerche sul campo iniziate nel 2010 hanno portato all’individuazione di oltre 200 ulteriori entità non ancora citate in letteratura per il territorio del Parco Regionale o per il Matese in generale (in verde nella lista che segue) e alla riconferma di alcune specie la cui presenza era considerata dubbia perché citate in modo vago o perché non più ritrovate da molto tempo come nel caso della bellissima Gentiana dinarica che fa da sfondo a questa pagina. Alcune specie, tra le altre Cynoglossum magellense, Gagea bohemica, Cardamine amporitana, Myosotis stricta, sono risultate nuove per la flora del Molise o della Campania. Le 1535 entità contenute nella lista, in buona parte illustrate da schede fotografiche, possono dare l'idea della notevole ricchezza della flora del Matese. Tuttavia siamo convinti che ci sia ancora molto da scoprire.

Amaranthaceae

Apiaceae

Aquifoliaceae

Araceae​​

Araliaceae

Aristolochiaceae

Asphodelaceae

Aspleniaceae

Asteraceae

Balsaminaceae

  • Impatiens noli-tangere L.

Berberidaceae

Betulaceae

Blechnaceae

  • Blechnum spicant (L.) Roth

Brassicaceae

Caryophyllaceae

Ceratophyllaceae

Cistaceae

Cupressaceae

Cyperaceae

Equisetaceae

Fabaceae

Fagaceae

Hydrocharitaceae

  • Elodea canadensis Michx.

Juglandaceae

  • Juglans regia L.

Juncaceae

Lamiaceae

Lentibulariaceae

Melanthiaceae

Menyanthaceae

  • Menyanthes trifoliata L.

Orchidaceae

Plantaginaceae

Plumbaginaceae

Poaceae

Polygonaceae

Potamogetonaceae

Rosaceae

Rutaceae

Salicaceae

Santalaceae

Smilacaceae

Staphyleaceae

  • Staphylea pinnata L.

Taxaceae

  • Taxus baccata L.

Thymeleaceae

Typhaceae

Violaceae

Zygophyllaceae