I sesidi (Sesiidae) sono una famiglia di falene specializzate nell'imitare altri insetti imenotteri armati di pungiglione. L'evoluzione ha portato queste innocue e inermi falene ad assumere l'aspetto e talvolta anche il comportamento di vespe e calabroni: si tratta del cosidetto mimetismo batesiano che si verifica quando una specie animale innocua sfrutta la sua somiglia...

Le nostre continue ricerche sul campo nei giorni scorsi ci hanno consentito di aggiungere una nuova specie di farfalla a quelle già segnalate per il Matese: Apatura ilia (Denis & Schiffermuller, 1775). Questa appariscente farfalla frequenta soprattutto i boschi ripariali planiziali, ambienti sempre più rari nel nostro paese, ove siano presenti pioppi e salici, le larve i...

Il massiccio del Matese, come noto, è una delle catene montuose più rappresentative dell’Appennino meridionale. Situato a cavallo delle regioni Campania e Molise, si estende su una superficie di circa 1.440 km². Il picco, Monte Miletto, svetta ad un’altitudine di 2.050 m.

Il suo territorio è quasi interamente compreso entro tre Siti di Importanza Comunitaria (SIC, Diretti...

E' stato inaugurato il 18 agosto scorso nel comune di Guardia Sanframondi (BN) il nuovo museo delle farfalle, uno spazio espositivo appositamente realizzato dall'Amministrazione Comunale per ospitare la prestigiosa collezione di lepidotteri "Pascasio Parente", pregevole raccolta di elevato valore scientifico.

L'autore

Pascasio Parente (1897-1979) nacque a Guardia Sanframon...

Chersotis cuprea (Denis & Schiffermüller, 1775) è una falena della famiglia Noctuidae tipica delle praterie d'alta quota delle Alpi e dell'Appennino che nella nostra penisola trova sul Matese il suo limite meridionale di diffusione. E' specie che predilige i prati asciutti e poveri di nutrienti e supera l'inverno sotto forma di uova. I bruchi si sviluppano sul terreno ed...

Parnassius mnemosyne è una farfalla della famiglia Papilionidae con un'apertura alare di circa 5-6 cm che si distingue facilmente dalle altre due specie di Parnassius italiane (P. apollo e P. phoebus) per l'assenza di ocelli rossi e per le dimensioni inferiori. Si tratta di una specie diffusa in un'ampia area che va dai Pirenei alle catene montuose dell'Europa centrale,...

 Melanargia arge (Sulzer, 1776) è una rara farfalla endemica dell'Italia peninsulare, diffusa esclusivamente dalla Toscana alla Sicilia nord orientale (con popolazioni sparse soprattutto lungo il versante tirrenico e in Puglia).La specie predilige ambienti aridi e asciutti esposti al sole, con terreno inclinato, in presenza di grosse graminacee (Ampelodesmos, Stipa, Brom...

01/03/2015

 di Francesco Parisi

 

 

Sono 707 le specie di Macrolepidotteri (farfalle diurne e notturne) conosciute per l’area del Matese. A dispetto di tale numero, la conoscenza sulla lepidotterofauna del Massiccio montuoso è ancora incompleta, soprattutto per le famiglie di Eteroceri (farfalle notturne), e si presume che il numero di specie potrebbe aumentare significativamente se l...

Please reload

In primo piano...

Italohippus albicornis (La Greca, 1948), specie endemica del Matese.

November 14, 2019

1/10
Please reload

Articoli recenti

April 30, 2019

Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per Tags