Anfibi del Matese: la raganella italiana.

Raggiungendo al massimo i 6 cm di lunghezza dal muso alla cloaca, la Raganella italiana (Hyla intermedia Boulenger, 1882) è la più piccola tra le rane del Matese. La sua colorazione generalmente verde brillante, giallastra o addirittura azzurra, con una striscia scura che partendo dalla narice attraversa l'occhio e corre lungo i fianchi fino all'inguine, gli dona un aspetto inconfondibile sebbene la colorazione di fondo possa mutare in base all'ambiente e allo stato fisiologico dell'animale. Diversamente dalle altre rane è un'ottima arrampicatrice e conduce vita prevalentemente arboricola. Le sue dita terminano con dei dischetti adesivi che gli consentono di aderire saldamente ed arrampicars

Rettili del Matese: il Colubro di Esculapio

Il colubro di Esculapio (Zamenis longissimus Laurenti, 1768) è il serpente raffigurato sul simbolo dei farmacisti. Noto anche come Saettone comune è una specie lunga sino a 2 m, contraddistinta da un capo allungato e squame lisce, il dorso ha riflessi metallici nelle tonalità del giallo paglierino, del nero e del bruno; il ventre ha toni variabili dal giallognolo al porcellana, occasionalmente sono note forme melaniche cioè completamente nere. L 'areale di distribuzione è molto vasto, dalla Spagna orientale attraversando tutta l'Europa fino all'Asia minore. Questo colubride predilige luoghi assolati, spesso sassosi o con vegetazione bassa, si ritrova ai margini delle foreste di latifoglie,

In primo piano...
Articoli recenti
Archivio
Cerca per Tags
  • Facebook Basic Square
Seguici su

MateseNostrum

Sito gemellato con Associazione Micologica del Matese
Clicca sul logo per accedere al sito
 
 
  • Wix Facebook page
  • Instagram Social Icon

Instagram

 

Briofite del Matese

Flora del Matese

Licheni del Matese