Le rudiste: i principali fossili del Matese.

Percorrendo i sentieri delle nostre montagne sarà capitato di notare nella roccia stratificata e nei ciottoli lungo i tracciati, delle “conchiglie pietrificate” più o meno simili a quelle che oggi possiamo facilmente vedere in qualunque spiaggia o sul fondo marino. Ma cosa sono queste conchiglie e perché le ritroviamo proprio in montagna? Si tratta principalmente di fossili cioè resti integri o parziali di organismi vissuti in tempi remoti e conservati negli ammassi rocciosi, principalmente di origine sedimentaria, come le rocce carbonatiche che caratterizzano il massiccio del Matese. In un secondo momento l’orogenesi (sollevamento) della catena appenninica, li ha portati fuori dal loro ambi

Il cervone: un gigante buono

Elaphe quattuorlineata (Lacépède, 1789) è il più lungo dei serpenti italiani: sebbene le sue dimensioni da adulto siano di solito comprese tra i 150 e i 170 cm, può raggiungere i 2,5 m di lunghezza ed è forse per questa sua mole di tutto rispetto che fin dall'antichità ha affascinato l'uomo più di altre specie di serpenti nostrani, alimentando tutta una serie di miti e credenze popolari. Sappiamo che già in epoca romana questo colubride veniva catturato e utilizzato durante cerimonie legate al culto di Dioniso. Il culto dei serpenti nell'antichità era diffuso in molti paesi dell'Italia centro-meridionale. Con l'avvento del Cristianesimo talvolta le cerimonie sopravvissero "cristianizzandosi

Rettili del Matese: il biacco

[Sul Matese non sono rari esemplari che presentano bande gialle lungo il corpo anche in età adulta.] Sarà capitato a molti durante una passeggiata in campagna di imbattersi in una saetta nera e lucente che strisciando con movimenti rapidissimi attraversa il sentiero o la strada che stavamo percorrendo cogliendoci di sorpresa. In genere il tutto si svolge in pochi secondi: quando ci si rende conto che si trattava di un serpente questo è già scomparso perdendosi tra la vegetazione o nascondendosi in qualche anfratto. E' quasi sempre così che si svolge l'incontro con il biacco, il più comune tra i serpenti italiani. Il biacco (Hierophis viridiflavus Lacépède, 1789) è una specie ampiamente diff

In primo piano...
Articoli recenti
Archivio
Cerca per Tags
  • Facebook Basic Square
Seguici su

MateseNostrum

Sito gemellato con Associazione Micologica del Matese
Clicca sul logo per accedere al sito
 
 
  • Wix Facebook page
  • Instagram Social Icon

Instagram

 

Briofite del Matese

Flora del Matese

Licheni del Matese